Le 5 cose sbagliate che sai sulla storia

Che tu sia un grande appassionato di storia o una
capra che ha ancora il libro delle superiori
incelofanato perché “tanto sono tutti morti”, importa
poco, sicuramente in te albergano alcune erronee
ricostruzioni storiche, inculcateci per colpa di
hollywood, internet o ricerca storica approssimativa!
In questo articolo vi esporrò cinque tra i più comuni
casi di “nozione sbagliata”, preparatevi perché il
mondo così come lo conoscete potrebbe cambiare!

 

  1. Gli antichi Egizi costruivano le piramidi
    usando gli schiavi: ebbene no, i famosi schiavi
    magrolini, in pannolone che venivano spronati a
    suon di frustate per costruire le tombe dei faraoni
    cattivi ed egoisti finché non stramazzavano al
    suolo disidratati non sono mai esistiti. Coloro che
    costruivano le piramidi 4.500 anni fa erano molto
    più vicini al moderno operaio. Con orari di lavoro,
    una retribuzione e certamente dei diritti;
    rappresentavano una manodopera qualificata,
    come testimoniano le recenti scoperte
    archeologiche delle loro tombe, collocate appunto
    vicino a quelle dei faraoni stessi ed i documenti
    epigrafici che parlano di pagamenti in animali da
    macello da parte delle famiglie nobili egiziane
    verso questa classe operaia.
  2. I templi e le sculture dell’antica Grecia
    erano bianchi: no! Le antiche acropoli delle
    poleis greche non somigliavano alle 12 case dei
    cavalieri dello zodiaco, ne ai centri storici dei
    paesini sul Gargano! Al contrario esibivano
    policromie sgargianti ed accostamenti curati nei
    dettagli, a volte anche pacchiani oserei dire, che a
    causa dei materiali organici non si sono conservati
    se non in alcune minime tracce inizialmente
    ignorate dagli archeologi stessi.
  3. I vichinghi avevano il cappello con le corna:
    ancora una volta devo deludervi, il famoso elmo
    cornuto è un’invenzione del romanticismo, con
    l’intento di accostare i popoli barbárici a figure
    animalesche in opposizione ai razionali e civili
    Romani. Un cappello con delle enormi corna sui
    lati, oltre che ridicolo sarebbe stato scomodo, i
    vichinghi si limitarono ad usare elmi in materiale
    metallico che proteggevano la scatola cranica e
    circondavano gli occhi (elmo normanno).
  4. Ulisse e gli Achei entrarono a Troia dentro
    un cavallo di legno: so che questa è pesante,
    specialmente per chi su Illiade ed Eneide ci ha
    buttato anni di sangue, studio e passione. Anche
    qui però si tratta di una grossa bufala storica
    messa in circolazione proprio dallo stesso Virgilio,
    che probabilmente tradusse male la ben più antica
    opera di Omero. Il termine “Hippos” era in realtà
    un tipo di imbarcazione fenicia, verosimilmente
    più credibile come regalo per Príamo rispetto ad
    una enorme scultura raffigurante un cavallo.
  5. Cristoforo Colombo fu il primo a scoprire le
    Americhe: no, non vi sto prendendo per il culo,
    anche questo è sbagliato, Colombo fu il primo a
    rendere nota questa scoperta, ma nei fatti fu
    preceduto di circa 500 anni dai Vichinghi. I
    norreni infatti approdarono, tramite la
    Groenlandia, nel Nord America alla ricerca di
    legname, cacciagione ed altre materie prime,
    instaurando delle piccole colonie che però non
    furono durature, forse a causa di conflitti con i
    nativi americani. Bisogna però dire che non
    esistono prove archeologiche della presenza di
    vichinghi in Nord America.

 
Valerio Lattanzio

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: